Prestiti a pensionati (ex) INPDAP

Si parla di prestiti per pensionati ex INPDAP per indicare tutte quelle soluzioni di credito, convenienti e a tassi vantaggiosi, che vengono proposte a tutti i pensionati che hanno lavorato nel settore pubblico o statale.

Questa tipologia di finanziamento viene concessa solitamente con la modalità della cessione del quinto, soluzione che permette di rimborsare le rate mensili tramite una trattenuta automatica dalla pensione netta, fatta dall’ente pensionistico INPS e versata direttamente nelle casse della società finanziaria.

Chi sono i pensionati ex-INPDAP?

Rientra in questa categoria tutti coloro che hanno lavorato presso enti statali, pubblici o ministeriali. Nello specifico, è possibile distinguere tra:

  • Pensionati statali, come ad esempio chi ha prestato servizio come dipendente presso le forze armate o quelle dell’ordine;
  • Pensionati ministeriali, chi ha lavorato alle dipendenze dei Ministeri, come i professori in pensione ad esempio;
  • Pensionati pubblici, coloro che hanno invece lavorato presso i Comuni, le Province, le Regioni, oppure le ASL e così via.

I pensionati ex-INPDAP possono essere anche distinti in base alla cassa di appartenenza, come segue:

  • Cassa Trattamenti Pensionistici Statali (CTPS), di cui fa parte chi ha lavorato presso Enti Pubblici non Economici;
  • Cassa Pensione Sanitari (CPS), istituita per i medici dipendenti degli enti locali e della ASL;
  • Cassa pensione dipendenti Enti locali (CPDEL), di cui fanno parte coloro che hanno lavorato presso Enti locali e sono transitati verso la mobilità volontaria nelle Amministrazioni statali;
  • Cassa Pensioni Ufficiali Giudiziari (CPUG), per chi ha lavorato in qualità di ufficiale giudiziario o del suo aiutante, coadiutore delle notificazioni oppure esecutore di protesti delle Corte di appello;
  • Cassa Insegnanti (CPI), per tutti coloro che sono stati insegnanti di ogni ordine e grado.

Caratteristiche dei prestiti a pensionati ex-INPDAP

E’ fondamentale conoscere alcune caratteristiche che rendono questo tipo di prestito unico tra gli altri. Per prima cosa la rata massima che si può rimborsare ogni mese è pari a 1/5 della pensione netta, come rilevato dal documento di Comunicazione della Cedibilità rilasciato dall’INPS (l’ente che dal 2011 si occupa della situazione previdenziale dei lavoratori ex- INPDAP). L’importo massimo che si può ottenere in prestito dipende sia dalla rata massima che dalla durata desiderata. A tal proposito, la legge prevede solitamente un minimo di 24 mesi e un massimo di 120, anche a seconda dell’età del richiedente al momento del pagamento dell’ultima rata.

Come fare domanda di prestiti a pensionati ex-INPDAP

Per presentare domanda di finanziamento è sufficiente scegliere la provincia di appartenenza e l’importo di cui si ha bisogno dal modulo qui sotto. Un professionista Italprestonline ti contatterà per proporti, senza impegno, il miglior preventivo per le tue necessità finanziarie.

Altri prestiti per pensionati

Altre soluzioni di prestiti per pensionati che proponiamo sono:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.